Altre Economie

La Grecia riparte dai semi

Nel Paese simbolo delle conseguenze dell’austerity si è svolto il 12esimo Festival di scambio e condivisione delle varietà e delle sementi locali organizzato presso la località di Paranesti, 200 chilometri ad Est di Salonicco. Lo raccontiamo con un video-reportage

"Esiste un’altra Grecia", così Nicholas Bell, della sezione francese dell’associazione Longo Mai, ha ben riassunto il 12° Festival di Peliti, punto di incontro di tutti i coltivatori ed agricoltori greci per lo scambio di sementi e varietà locali che Altreconomia ha seguito dal 21 al 23 aprile 2012.
Quest’anno, in virtù della crisi che ha colpito il Paese, sono stati invitati soggetti internazionali (dalla Francia alla Tunisia, dal Belgio alla Bulgaria, dalla Germania al Portogallo, dall’Austria al Marocco) attivi nel settore della difesa e salvaguardia della biodiversità -tra cui la Rete Semi Rurali e Crocevia, rappresentata da Mauro Conti-. In Italia vi è poi anche ACRA, che tra l’altro è il capofila del progetto nonche membro de Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN). Nella remota località di Paranesti, 200 chilometri ad Est di Salonicco, sono accorse nell’edizione 2012 circa 7.500 persone.

 

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia