Altreconomia :: Rivista di informazione indipendente
Tecnologia Nel 2020, il mercato del "mobile-Health" potrebbe raggiungere oltre 60 miliardi di dollari di valore

Dalla frequenza cardiaca alle ore di sonno: le informazioni biometriche fai-da-te si diffondono e il mercato si adatta. Technogym, Nokia, Runtastic e fitbit, ma anche assicurazioni che propongono sconti a chi indossa braccialetti smart, come Generali -che dal 1° luglio lancia in Germania Vitality, un programma di salute e benessere collegato alle polizze "term life"-

Leggi     Commenta 
TRATTO DA
Ambiente Piano Terra

Il suolo e il gioco delle tre carte

Paolo Pileri spiega perché la legge regionale della Lombardia sul consumo di suolo non “tutela” -ma “trasforma”- i terreni liberi. Da leggere in preparazione della "giornata per il suolo", in programma a Roma il prossimo 13 luglio: è promossa dall'ISPRA, che nell'occasione presenterà il Rapporto 2015 sul consumo di suolo in Italia  

Leggi     Commenta 
TRATTO DA
Commenti Social Cohesion Days

Più Gas per tutti

I gruppi d’acquisto solidali producono coesione sociale, alimentando legami intensi e duraturi tra le persone e ponendo al centro la fiducia interpersonale. Forniscono l’occasione per creare o consolidare relazioni all’interno di comunità sempre più fragili. L'analisi di Paolo Graziano, membro dell’Osservatorio per la coesione sociale

Leggi     Commenta 
TRATTO DA
Equo e solidale Scaricate il libretto "Cavoli a merenda, storie di cibi oltre il piatto e oltre il muro"

I frutti dell'orto nascosto

A Padova la cooperativa Angoli di Mondo è entrata nel carcere "Due Palazzi". Per un anno, lavorando con sette "internati" (ancora reclusi dopo la fine della pena, perché ritenuti socialmente pericolosi) ha avviato un progetto di coltivazione e di condivisione in cucina all'interno della mura, coinvolgendo anche la cuoca del ristorante Daltrocanto  

Leggi     Commenta 
Mercati banditi Secondo il SIPRI, il 40% della corruzione mondiale deriva dal commercio bellico

Le industrie d'armi e il paradiso olandese

Sei delle prime dieci multinazionali che producono armamenti hanno sede legale o struttura societaria in Olanda. Un atteggiamento “cinico” secondo i curatori del report Tax evasion and weapon production, in un contesto dove la tassazione dei profitti è compresa tra l’8 e il 20%. E dove sono tra le 12.500 e le 20mila le imprese domiciliate che per il 90% dei casi restano solo sulla carta

Leggi     Commenta 
Interni 266 i Comuni coinvolti

In Italia ogni 18 ore un amministratore viene minacciato

Sono 479 gli episodi censiti da Avviso Pubblico nel 2015, che il 24 giugno a Polistena (RC) ha presentato il nuovo Rapporto dedicato agli "Amministratori sotto tiro". Sono un terzo in più rispetto al 2014. Le regioni coinvolte sono 17, e il primato va alla Sicilia (91 le intimidazioni registrate). Il 72% degli atti sono avvenuti nel Sud Italia. In Campania l'incremento è del 42%

Leggi     Commenta 
Interni L'imprenditore Ivano Perego è stato condannato definitivamente in Cassazione nel maggio 2015

La 'ndrangheta al Nord, sei anni dopo le maxi-inchieste

Nel luglio 2010, tra Milano e Reggio Calabria, venivano eseguite tra le altre le ordinanze di custodia cautelare di "Infinito" e "Tenacia", inchieste antimafia che coinvolsero anche la brianzola Perego Strade. Dalla manovalanza criminale richiesta dal sistema economico alla scarsa sensibilità per i reati ambientali, intervista al giudice per le indagini preliminari di Milano Giuseppe Gennari, che ha scritto e firmato l'atto di "Tenacia"

Leggi     Commenta 
Armi Intervista a Jan Van Aken, deputato della Linke al Parlamento tedesco

Armi dalla Sardegna allo Yemen: la versione tedesca contraddice quella italiana

Secondo il ministero della Difesa, lo stabilimento sardo di RWM Italia non avrebbe bisogno di autorizzazioni italiane all'export, perché fa parte di un gruppo tedesco. Ma un documento del governo tedesco, che Altreconomia pubblica in esclusiva, spiega che le bombe inviate verso il regno saudita in guerra non sono state prodotte sotto licenza tedesca. Sul numero di luglio/agosto di Ae un reportage da Domusnovas, il paese della fabbrica d'armi

Leggi     Commenta 
TRATTO DA
Commenti A prevalere è "la logica della Lega Nord", per cui i migranti sono ladri

Brexit, gli abissi del voto inglese

Gli elettori della Gran Bretagna "hanno deciso di uscire dall’Unione europea perché vogliono alzare muri ancora più alti da un punto di vista umano e sociale" scrive Francesco Gesualdi. Avrei potuto gioire -aggiunge- se il voto fosse stato contro quest’Europa che "è diventata insopportabile", avendo "assunto come atto di fede il credo mercantilista, se fosse il segnale di un popolo che dichiara di non poterne più di questa politica" 

Leggi     Commenta 
Consumi critici Nel 2014, nel mondo, sono stati prodotti 24 miliardi di paia. Sei su dieci in Cina

I diritti calpestati nella filiera delle scarpe

La campagna "Change Your Shoes" ha valutato la reale sostenibilità di 23 colossi europei delle calzature. In 11 non hanno risposto alle 52 domande su diritti, impatti ambientali, salari dei lavoratori. Tra questi anche Tod's e Ferragamo. Da GEOX a Prada, secondo i curatori del report, "prove scarse del rispetto dei diritti umani"

Leggi     Commenta 
Diritti Il 15 giugno l'uccisione di un giovane nella comunità di Tey’i Jusu

Brasile: il popolo Guarani rischia di scomparire

Il 25 giugno la fiamma olimpica arriva nello Stato del Mato Grosso do Sul. È quello dove vivono gran parte dei Guarani, 50mila persone in tutto. Secondo la denuncia di Survival International, "furto delle terre, malnutrizione, suicidi e violenze" mettono a rischio la sopravvivenza di questo popolo indigeno     

Leggi     Commenta 
Mobilità Nel 2015, le vendite dei veicoli a “zero emissioni” nel mondo sono cresciute del 60%

Corsa a ostacoli per l’auto elettrica, ma la rivoluzione è in arrivo

Entro i prossimi 25 anni, la diffusione delle automobili “ricaricabili” potrebbe rendere superflui 13 milioni di barili di petrolio al giorno. Fotografia di un mercato in espansione, dove l’Italia gioca ancora un ruolo marginale. Anche se a fine giugno è stata annunciata l'elettrificazione della rete autostradale 

Leggi     Commenta 
TRATTO DA
Diritti Il report dedicato a Berta Cacéres, morta in Honduras nel marzo del 2016

L’anno peggiore per i difensori dell’ambiente: 185 vittime

Nel 2015, secondo il rapporto di Global Witness, il numero delle vittime tra gli attivisti è cresciuto del 59% rispetto all'anno precedente. Quattro su dieci appartenevano a un popolo indigeno. Il Paese con il maggior numero di omicidi è il Brasile, dove se ne sono registrati ben 50. Quarantadue, invece, le persone uccise per l'opposizione a progetti dell'industria estrattiva. Leggi su Altreconomia 183 "Attivisti sotto controllo: la violazione della privacy mina la democrazia" 

Leggi     Commenta 


ALTRECONOMIA TV


CHI HA SALVATO I MIGRANTI NELLE ACQUE DELL'EGEO
Intervista a Riccardo Gatti, membro dell'equipaggio di salvataggio in mare di Medici Senza Frontiere a Leros, nel mar Egeo, tra Grecia e Turchia. Tra dicembre 2015 e gennaio 2016 ha contribuito a salvare 500 migranti.

 

 

SOSTIENI ALTRECONOMIA

 

SPAZIO SOCI
Dal novembre 2007 Altra Economia è una cooperativa di cui tutti (lettori e associazioni) possono diventare soci.
 
 

 

ALTRECONOMIA SI RINNOVA!

SEGUI ALTRECONOMIA

 

 

I SAGGI, LE INCHIESTE, LE GUIDE
I TASCABILI
PER LE SCUOLE SUPERIORI!