Diritti

Altreconomia aderisce ad Etinomia, la “piccola Confindustria” No Tav

Altra Economia società cooperativa, l’editore della rivista "Altreconomia", ha deliberato l’adesione ad Etinomia, libera associazione che riunisce imprenditori della Val di Susa e del resto d’Italia che s’impegnano a "condurre le proprie imprese nell’ottica della tutela, salvaguardia e  valorizzazione del territorio e del tessuto sociale con particolare attenzione all’ambiente ed alla cultura locali" 

L’economia della Val di Susa è No Tav. A ribadirlo, da fine novembre, c’è l’associazione Etinomia (www.etinomia.com), cui hanno già aderito oltre 250 imprenditori (agricoltori, commercianti, operatori turistici, artigiani, industriali, liberi professionisti).
Chi aderisce al progetto (tra questi anche i nostri soci di Mag4 Piemonte e la cooperativa equo-solidale “Il Ponte”, di Giaveno, in provincia di Torino) sottoscrive un “Manifesto etico” che impegna a “condurre le proprie imprese nell’ottica della tutela, salvaguardia e valorizzazione del territorio e del tessuto sociale con particolare attenzione all’ambiente ed alla cultura locali”.
C’è anche un marchio, made in Valsusa: nella valle che non vuol essere attraversata dall’Alta velocità potrà fregiarsene chi valorizzi le “‘Piccole Opere’, intese come insieme di interventi mirati alla salvaguardia dell’economia locale con il coinvolgimento di imprese sane che operano in relazione con il territorio circostante, e che continuano ad investire in conoscenza, innovazione, organizzazione e qualità nel pieno rispetto dell’ambiente, della salute dei cittadini e dei diritti dei lavoratori”.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia