Altre Economie / Varie

I primi dieci anni di Biorekk

Il compleanno speciale per l’associazione nata per promuovere la cultura del consumo critico a Padova e dintorni. Si festeggia con una tre giorni di eventi (dal 19 al 21 settembre), che inizia -venerdì 19- con una cena biologica e vegetariana a sostegno di Altreconomia, e con un libro, la prima graphic novel dedicata all’economia solidale

Per celebrare i suoi primi dieci anni, Biorekk -associazione di promozione sociale nata a Padova nel 2004 per promuovere la cultura del consumo critico e i valori da cui esso nasce, in particolare il rispetto dell’ambiente, il rispetto per le condizioni lavorative, la consapevolezza di ciò che si consuma, la rivalutazione dei prodotti e i sapori tipici- organizza una festa lunga tre giorni, in programma dal 19 al 21 settembre.

Nell’ambito della manifestazione, Biorekk, che è socia di Altreconomia edizioni, ha scelto di promuovere anche una cena a sostegno dell’informazione indipendente, in programma venerdì 19 maggio presso Ca’ Sana, la casa (e la cucina) del biologico a chilometro zero ma anche dell’arte, della musica, della cultura aperta a giugno da un gruppo di soci dell’associazione.
Durante la cena -rigorosamente biologica e vegetariana, al costo di 18 euro a persona- sarà possibile incontrare anche alcuni giornalisti di "Altreconomia", sottoscrivere abbonamenti alla rivista e visionare i libri del nostro catalogo (ci si prenota scrivendo una e-mail ad eventi@biorekk.org).

Il rapporto tra Biorekk e l’editoria indipendente, inoltre, ha dato vita anche a una graphic novel, il primo libro-reportage a fumetti dedicato all’economia solidale, che verrà presentato sabato 20 settembre, nel corso di una conversazione dal titolo “Economia solidale: cambiare dal basso si può!”, cui partecipano -tra gli altri- l’autore Paolo Castaldi e Andrea Saroldi, di Retegas. Il libro –"Chilometri zero"– è pubblicato dall’editore padovano indipendente Becco Giallo.

Tra le storie "raccolte" da Castaldi nel suo "giro d’Italia" c’è anche "Adesso pasta!", il patto di economia solidale promosso da Biorekk e dalla Retina dei Gas della Brianza e siglato da circa 40 gruppi d’acquisto solidale di diverse regioni italiane e la cooperativa marchigiana La Terra e il Cielo, che applica alla pasta un prezzo costruito a partire dai costi trasparenti di produzione.

Tra le iniziative di Biorekk c’è anche "Apprezziamolo" (ne parliamo nel libro "Piccolo è meglio", di Chiara Spadaro) nata con l’obiettivo di favorire una nuova relazione tra consumatore e produttore anche nell’ambito della costruzione di un prezzo percepito da entrambe le parti come “giusto”. Tra i prodotti "apprezzati" c’è, ad esempio, il pomodoro ("SiToMato"), raccolto a mano e poi trasformato in passata biologica.

Tutte le info sulla festa sono su http://www.biorekk.org 

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia